Cefs di Udine, un’offerta formativa al passo con le nuove sfide dell’edilizia

Cefs di Udine, un’offerta formativa al passo con le nuove sfide dell’edilizia

Nel quadro di un settore in forte cambiamento come l’edilizia, che sta vivendo un periodo di trasformazione dei materiali, processi di lavoro e prodotti, le imprese oggi devono poter contare su servizi formativi che rispondano alle nuove esigenze richieste nel comparto edile: sicurezza, digitalizzazione ed ecosostenibilità.

Il Centro edile per la formazione e la sicurezza di Udine (Cefs), anche in applicazione dei progetti strutturali promossi da Formedil a livello nazionale, con la sua proposta formativa integrata intende fornire alle imprese e ai lavoratori innovativi e importanti servizi formativi, legati sia alla sicurezza sul lavoro che alla qualificazione e riqualificazione professionale dei lavoratori.

Da un lato, il miglioramento delle condizioni di sicurezza è ormai strumento imprescindibile per ridurre rischi e incidenti sul posto di lavoro, e gli standard richiesti dalle nuove normative implicano una formazione continua sia degli allievi che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro, sia dei professionisti già operanti nel settore.

Dall’altro, un rinnovamento del sistema imprenditoriale e una nuova stagione per l’industria edilizia passano inevitabilmente dalla green economy. La casa e l’ufficio, infatti, sono gli spazi in cui l’uomo soggiorna per buona parte della sua esistenza. La sostenibilità in edilizia non è quindi un lusso, ma una priorità per il vivere che impone una responsabilità sociale da parte di tutta la filiera, e l’edilizia vuole e deve fare la sua parte per arginare i problemi sempre più attuali legati all’ambiente, ai consumi e al riscaldamento globale.

In questo contesto si inserisce, inoltre, la digitalizzazione dei processi produttivi con l’introduzione del Building Information Modeling (BIM), vero e proprio “contenitore” digitale di informazioni sull’edificio la cui conoscenza e utilizzo stanno diventando presupposti irrinunciabili nel mondo delle costruzioni.

Gli strumenti che il Cefs mette a disposizione a tal proposito sono numerosi corsi e seminari per giovani e per adulti, sia occupati e disoccupati. Le tematiche trattate sono volte a porre l’attenzione al cambiamento che sta caratterizzando il mercato edile, evidenziando la necessità di un diverso approccio da parte delle imprese e degli operatori.

Tutto ciò si traduce, per i professionisti, in un’ottima opportunità di aggiornamento in questo contesto di profondo cambiamento del comparto edile, mentre gli allievi possono beneficiare della possibilità di sviluppare sin dalla scuola le competenze richieste oggi nel nuovo mercato del lavoro.